Home Archivio Archivio news Fotografo di AFP.com perseguitato dalle forze di sicurezza libanesi

Fotografo di AFP.com perseguitato dalle forze di sicurezza libanesi

Le forze di sicurezza libanesi, invece di perseguitare il fotoreporter Abdullah Doma, dovrebbero assicurarsi che possa lavorare in sicurezza e senza paura di rappresaglie.

Doma è stato arrestato la prima volta il 28 marzo per aver scattato alcune foto durante l’“Earth Hour”, evento etichettato come offensivo nei confronti dell’Islam perché, secondo il Ministro delle Convenzioni Religiose e Affari Islamici, all’interno del meeting uomini e donne entravano in contatto fisico.

Il fotografo è stato rilasciato dopo 24 ore ma è stato incarcerato di nuovo poiché alcuni membri rivali delle forze di sicurezza libanesi pensavano che sarebbe stato meglio tenerlo ancora in custodia.

Nuovamente libero, il giorno dopo è stato chiamato a presentarsi al Ministero dell’Unità Antiterrorismo dove i funzionari gli hanno confiscato la carta di identità. ePer completare l’opera, lo hanno obbligato a firmare una serie di documenti, senza però dare la possibilità al fotoreporter di leggerli.

Le forze speciali del Libano orientale sono intervenute e hanno permesso al giornalista di lasciare il palazzo. Allo stesso tempo, altre autorità hanno ordinato un procedimento penale contro Doma.

Vi terremo aggiornati qualora ci fossero ulteriori sviluppi in merito a questa bizzarra, triste, disarmante, vicenda…

Share This